I dosha: che cosa sono e come influenzano la nostra vita 

dosha

L’Ayurveda considera ogni individuo come un’entità unica, con la propria costituzione fisica, metabolica ed emozionale. È conosciuta come la scienza della “lunga vita” e si concentra sulla prevenzione delle malattie, invece che sulla cura dei sintomi.

L’obiettivo dell’Ayurveda è quello di mantenere l’equilibrio tra corpo, mente e spirito, sostenendo l’auto-guarigione e l’auto-regolazione del corpo.

Il primo principio dell’Ayurveda riguarda i 5 elementi fondamentali dell’universospazio, aria, fuoco, acqua e terra.

Secondo l’Ayurveda, questi elementi interagiscono per formare i tre “dosha” o costituzioni biologiche e sono:

  • Vata (Aria – Etere)
  • Pitta (Fuoco – Acqua)
  • Kapha (Acqua – Terra)

Ogni individuo ha una combinazione unica di questi tridosha, che determina la sua costituzione fisica ed emozionale.

Cosa sono i Dosha?

L’Ayurveda tiene conto della totalità dell’individuo, e i dosha, rappresentano i tre principali processi metabolici, formati e regolati dai mahabhuta, i cinque elementi che compongono il cosmo, presenti anche nel corpo, in proporzioni diverse: fuoco, acqua, aria, terra ed etere.

Ogni persona ha un dosha dominante, che si basa sulle sue caratteristiche psico-fisiche, emotive e comportamentali e dalla combinazione degli elementi presenti nel corpo e nella mente.

Secondo gli antichi saggi vedici, ciascuna persona possiede una predominanza di uno o due degli elementi primari: aria, acqua e fuoco. Questa predominanza determina la natura e il funzionamento del corpo, ovvero la sua costituzione ayurvedica e la via per raggiungere la salute ottimale.

Significato dei tre dosha

Per l’Ayurveda, la buona salute consiste nell’equilibrio di questi tre dosha, mentre lo squilibrio indica una malattia.

Approfondiamo il significato di ogni dosha, per comprendere meglio la loro importanza e il modo in cui influenzano la nostra vita.

Vata

Vata è l’energia del movimento. Regola le funzioni del sistema nervoso e del movimento nel corpo, tra cui la respirazione, la circolazione e l’evacuazione. In questo dosha predominano gli elementi di aria e spazio.

Le persone con un predominio di Vata sono generalmente leggere, energiche e creative, ma, in caso di squilibrio del dosha, possono essere inclini all’ansia e all’insonnia, avere eccessiva sensibilità al freddo, abitudini alimentari irregolari, maggiore inclinazione a problemi digestivi e cattiva circolazione.

Pitta

Pitta è l’energia della trasformazione. In Pitta sono predominanti gli elementi di fuoco e acqua. Regola il metabolismo e la digestione, la vista, e controlla le funzioni corporee che implicano calore, come la temperatura corporea e la pelle.

Le persone con un predominio di Pitta sono generalmente intelligenti, focosi, leader naturali, ma possono diventare irritabili e aggressivi quando Pitta è squilibrato.

Lo squilibrio di questo dosha porta anche a provare forte sensazione di bruciore e arrossamento. A livello fisico, si possono verificare problemi di acidità, infezioni urinarie ed eruzioni cutanee.

Kapha

Kapha è l’energia che governa la stabilità e l’unione. In Kapha predominano terra e acqua. Regola la crescita e sostiene la struttura del corpo, supporta il sistema immunitario e gli organi tenui legati al gusto e al nutrimento. È responsabile della parte emotiva.

Le persone con un predominio di Kapha sono generalmente calme, amorevoli e pazienti, ma possono diventare pigre e resistenti al cambiamento, stanche e pesanti, quando questo dosha è squilibrato.

Tra le malattie, è più frequente che si manifestino: digestione difficile, problemi respiratori, tosse, obesità e anoressia.

L’equilibrio dei dosha e il Vastu

Lo squilibrio, il disordine e il caos nei dosha sono considerati malattia, mentre l’ordine, l’armonia e l’allineamento, indicano buona salute.

Attraverso l’analisi accurata dei tridosha, l’Ayurveda può anticipare le malattie che potrebbero insorgere e offrire un aiuto naturale ed efficace per evitarle.

Il Vastu ha un ruolo cruciale nel mantenere l’equilibrio dei Tridosha all’interno dell’ambiente domestico. Dormire o lavorare in specifiche zone della casa può influenzare in modo inconsapevole la loro armonia.

Ad esempio, una persona con una predominanza di Pitta (fuoco e acqua), può essere influenzata negativamente da un ambiente caldo e soffocante, e notare l’intensificazione di sintomi come infiammazione e irritabilità.

Attraverso l’ottimizzazione dell’orientamento, della disposizione degli spazi, dei colori, dei materiali e delle energie negli ambienti, il Vastu cerca di armonizzare e bilanciare i tridosha, per favorire il loro equilibrio e preservare la salute fisica, emotiva e mentale degli individui che occupano lo spazio.

Se ultimamente ti senti stanco, irritabile o stai avendo problemi di salute, il motivo potrebbe essere dovuto a uno squilibrio dei tridosha.

Possiamo agire sui tuoi spazi abitativi e lavorativi applicando il Vastu per migliorare la tua vita. Scopri come posso aiutarti.

Facebook
Telegram
WhatsApp
LinkedIn
Twitter
Tiziano Valentinuzzi
Tiziano Valentinuzzi
Tiziano Valentinuzzi, laurea e dottorato in Astronomia e digital strategy expert di fama, studia e insegna Vastu e meditazione da oltre 25 anni. Amante della vita e dell’azione positiva, il suo motto è “vivi la vita che desideri” e ha insegnato a costruire la propria libertà personale e felicità a migliaia di studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia ad applicare il Vastu

Iscriviti qui sotto alla Newsletter periodica sul Vastu, e ricevi subito la guida “Vastu e Direzioni” del valore di 39€

Vuoi iniziare ad applicare il Vastu?

Iscriviti qui sotto alla Newsletter e ricevi SUBITO e GRATIS le guide Vastu e Direzioni e Vastu Primi Passi del valore di 79€